Duello della vita e della morte

0
64

Sul primo caso di suicidio assistito in Italia - Comunicato Stampa - Roma, 17 giugno 2022

“Per coloro che si riconoscono nella buona novella predicata da Gesù di Nazareth, i comandamenti non sono né troppo alti né troppo lontani da non poter essere seguiti. La vita e la morte sono due realtà immanenti l’una all’altra sulle quali l’ultima parola spetta a Dio”. Così Renata Natili Micheli presidente nazionale del Centro Italiano Femminile che, riguardo al primo caso in Italia di suicido assistito, aggiunge: “Anche se sappiamo bene che il giudizio è assolutamente necessario affinché la storia abbia un senso e le nostre azioni trovino la loro oggettiva verità che serve anche a ristabilire la giustizia, da credenti riconsegniamo nelle mani di Dio il giudizio finale sulla storia individuale e più generale mentre ci facciamo prossimi a chi soffre per lottare contro il dolore che lo angustia con sentimenti di fraterna vicinanza” .