Vergogna!

0
265

Ilaria Salis in catene

Una cittadina italiana, una europea, in un paese dell’Europa (Ungheria) in un Tribunale dove si esercita la giustizia che, come sommo imperio, dovrebbe avere l’esercizio della giustizia sotto l’etica dei diritti umani, è tenuta in catene e al guinzaglio. Ci chiediamo se questo è diritto: se il diritto ha il diritto di umiliare e sacrificare la persona.