25 aprile: l’eredità della Resistenza

0
229

Nel 1946 A. De Gasperi volle che questa data fosse riconosciuta come festa della Liberazione - Comunicato Stampa - Roma, 21 aprile 2023

“Nel 1946 Alcide De Gasperi, Presidente del Consiglio dei ministri del Governo provvisorio, volle che il 25 aprile fosse riconosciuto come festa della liberazione del nostro Paese dal nazifascismo”, così Renata  Natili Micheli, Presidente nazionale del Centro Italiano Femminile.  Che riprende “Dopo questa decisione l’Italia potè presentarsi alla Conferenza di Parigi come Paese che, grazie ad un tributo di sangue aveva dato il colpo finale al nazifascismo, causata la caduta della dittatura fascista e riconquistata la libertà”. La Presidente conclude “Tutti dobbiamo ricordare che senza il tributo di sangue che i partigiani seppero dare, non potremmo parlare di democrazia né sedere con legittimo orgoglio nel consesso degli altri paesi democratici”.