La storia uguale ma diversa

0
166

Riguardo l'accoglienza di coloro che fuggono dall'Afghanistan - Comunicato Stampa - Roma, 1 settembre 2021

“Assistiamo al consueto balletto delle posizioni riguardo all’accoglienza di quanti, con un eufemismo, piuttosto che fuggitivi vengono chiamati migranti” così Renata Natili Micheli, Presidente nazionale del Centro Italiano Femminile. “Essi fuggono dalla guerra, dalla fame, dalle malattie, dalle persecuzioni e dalla paura costituita dalla condizione di un territorio che non dà alcuna sicurezza rispetto alla dignità del vivere umano”.

E conclude “si scopre così che è ancora in auge  la teoria della selezione quando si procede ad una scelta di quelli che bisognerebbe accogliere. Risuona il monito biblico di Caino che, a Dio che gli chiede ragione della vita di Abramo risponde: Sono forse io il guardiano di mio fratello?”.