I laici nella Chiesa: non membri di second’ordine

0
181

Beatificazione della Venerabile Armida Barelli - Comunicato Stampa - Roma, 30 aprile 2022

“Nel messaggio al convegno organizzato dal Pontificio Consiglio e dalla Pontificia Università della S. Croce nel 50esimo anniversario della conclusione del Concilio Vaticano II (novembre 2015), Francesco ricorda che i laici «in forza del loro Battesimo e del loro naturale inserimento “nel mondo” sono chiamati ad animare ogni ambiente, ogni attività, ogni relazione umana secondo lo spirito evangelico», Renata Natili Micheli, presidente del Centro Italiano Femminile, ricorda questa dichiarazione nel giorno (30 aprile 2022) nel quale a conclusione del processo di beatificazione iniziato nel 1970, si compirà nel Duomo di Milano il rito di beatificazione della Venerabile Armida Barelli (1882-1952), a conclusione di un processo aperto già nel 1970”. E aggiunge: “Proprio a Milano e nel Duomo dove sulla fine del maggio 1909 Armida si consacrò a Dio in forma del tutto privata davanti all’altare della Madonna dell’Albero, portando a compimento il progetto di speciale consacrazione a Dio, senza cambiamenti nello stato di vita laicale, che prese forma nel 1919 con l’approvazione da parte della Chiesa dell’Opera della Regalità di N.S. Gesù Cristo”. E conclude: Una fede rocciosa, solida, non banalmente sentimentale, quella di Armida, che ricordando il voto alle donne alla fine della guerra sottolineava che «il voto è un esercizio di attività politica nuova per noi: dobbiamo prepararci, dobbiamo capire quali sono i princìpi sociali della Chiesa per esercitare il nostro dovere di cittadine. Siamo una forza, in Italia, noi donne».