Anno scolastico 2021/2022

0
206

progetti per la formazione Docenti

Per l’anno scolastico 2021/2022 il MIUR ha riconosciuto i seguenti corsi presentati dal CIF Nazionale nell’ottobre 2020:

Un’etica ecologica per abitare la terra
Id corso 61770 
La logica del dominio e del possesso  va  sostituita con  un’etica della cura. Si tratta di elaborare una comprensione  del nostro destino di esseri umani in una logica di precarietà ed imprevedibilità che spezzi la presunzione di onnipotenza e di prevaricazione del modello di sviluppo occidentale e renda consapevoli dell’appartenenza ad un comune destino planetario. Ciò sarà possibile se si sviluppa un “sentire” che consenta di entrare in una dimensione patica con il mondo, educandosi, attraverso l’amore per la bellezza del creato, al valore della natura e della vita umana. Ciò consentirà di costruire, non solo una sintonia tra essere nel mondo e il sistema ecologico, ma anche di rileggere i rapporti interpersonali, liberandoli dalla estraneazione e dall’anaffettività,  educando alla solidarietà e alla cooperazione.  Il corso mira ad una formazione pedagogica  fondata su nuovi paradigmi scientifici e metodologici adatti a  modificare stili di vita e di pensiero imposti dai cambiamenti epocali.

La didattica inclusiva attraverso l’esperienza musicale
Id corso 61771
Nella complessa situazione della Scuola italiana, sempre più urgente si fa l’esigenza di  attuare una precisa strategia inclusiva che realizzi in pieno il diritto all’apprendimento di tutti gli alunni e gli studenti in situazioni di difficoltà.  Nelle nostre classi spesso coesistono i temi della disabilità,  dei DSA, dei BES, con le problematiche del disagio sociale e dell’inclusione di alunni stranieri. E’ necessario adottare una didattica rivolta a tutti gli alunni e che non lasci indietro nessuno: una didattica inclusiva più che una didattica speciale.
Partendo dalla convinzione che la musica è per tutti e non per pochi, il progetto propone un sistema per avvicinare piacevolmente i bambini alla scuola, all’apprendimento scolastico, avviandoli ai saperi attraverso una stimolante esperienza ludico-musicale di carattere interdisciplinare, incentrata su stimolazioni sensoriali e percettive capaci di guidare all’espressione cognitiva e alla razionalità.  Ciò consentirà agli educatori della scuola dell’Infanzia di realizzare un avvincente e vincente raccordo con la Scuola Primaria, costruendo per i bambini un facile ponte verso la letto-scrittura, il calcolo logico-matematico, la psicomotricità fine e l’autoregolazione.  Altrettanto efficacemente permetterà agli insegnanti della Primaria, e quindi della secondaria di I°e II°, di accompagnare gli studenti nel percorso formativo, utilizzando pratiche attive che favoriscano il superamento di eventuali difficoltà negli ambiti linguistico, logico, motorio, espressivo e relazionale

Per l’anno scolastico 2021/2022 il MIUR ha rinnovato il riconoscimento dei seguenti corsi:

Il disagio adolescenziale e i suoi riflessi sui processi di apprendimento
Id corso 61582
Spesso la vita scolastica di docenti e alunni, è attraversata da tensioni relazionali e da momenti conflittuali che ostacolano il buon andamento del processo di insegnamento-apprendimento il quale, per essere efficace, richiederebbe un clima di serenità e di reciproca capacità comunicativa riguardante anche il rapporto scuola-famiglia.
La proposta formativa del presente Progetto intende esaminare le cause e le varie manifestazioni di disagio giovanile tra cui, le più frequenti sono: bullismo, rifiuto delle regole, disinteresse all’apprendimento. L’intento è di fornire gli strumenti teorici e metodologici utili a potenziare la dimensione emotivo-affettiva del singolo, come persona, non trascurando la dimensione di vita relazionale, favorendo metodi di apprendimento collaborativo e interattivo che stimolino la relazione dialogica tra docenti e allievi e tra gli allievi stessi.

L’etica della comunicazione nell’era digitale
Id corso 61583
Partendo dal presupposto che, nell’età della tecnica nella quale noi i viviamo, non è la tecnologia che va demonizzata quanto l’irresponsabile utilizzo degli strumenti tecnologici, si intende porre l’accento sull’apporto che la comunicazione digitale offre, ma anche sui limiti che essa evidenzia nell’ostacolare una relazione dialogica tra persone. Obiettivo del corso è di prendere atto dei cambiamenti che l’apporto digitale ha provocato nella vita cognitiva, affettiva e relazionale dei singoli e, nello specifico, di bambini ed adolescenti, in virtù delle mutate sollecitazioni provenienti dagli ambienti di vita attuali. Attraverso il ricorso a nuove strategie e pratiche formative, si tratta di evidenziare l’apporto positivo che la comunicazione digitale offre nei processi di insegnamento-apprendimento e, nel contempo, porre l’accento sugli aspetti umani e relazionali che possono essere  sacrificati, richiamando l’attenzione sull’importanza e il ruolo di una comunicazione tra persone. L’intento è dimostrare che queste due modalità di comunicare non si sovrappongono l’una all’altra, ma vanno necessariamente integrate, al fine di poter adeguatamente imparare ad abitare una realtà complessa,  in continua trasformazione.

Tutti i corsi sono presenti sulla piattaforma SOFIA con il il codice identificativo che trovate indicato.