CIF LOCALI - Iniziative 8 marzo 2016

Appiano Gentile (CO) • Intitolazione di una via

Il Cif comunale ha promosso e ottenuto dall'Amministrazione comunale l'intitolazione di una via della città all' "8 marzo",  data che ricorda la lotta delle donne per i loro diritti. Tutte le forze politiche sia della maggioranza che dell'opposizione  hanno appoggiato questa decisione ed hanno riconosciuto l'importanza  del lavoro svolto dal gruppo Cif  in ambito cittadino fin dagli anni '50.


Asti • La forza di esserci nei mondi ristretti

Il Cif provinciale ha organizzato l'incontro "La forza di esserci: i mondi ristretti".  Tema principale: l'essere donna nella realtà delle carceri italiane. Enrico Cico, volontario di "EFFATÀ Onlus", si è soffermato sul significato del termine "Esserci". Da un carcerato la regola deve esser percepita come costruttiva e non solo limitativa, ed il  carcere va vissuto  come ambiente rieducativo non solo espiativo.  Da qui, l'argomentazione sui ‘Laboratori', riconosciuti dall'ordinamento carcerario come luoghi in cui si svolgono attività che completano la rieducazione. Adele Teodoro di "Gravidanza Gaia" ha raccontato un'esperienza forte, piena di speranza, con l'obiettivo di dare valore alla vita e trasmettere alle detenute l'idea che è importante  preservare il corpo per quando si tornerà alla società. Maria Letizia Gaudenzi, presidente CIF Toscana , ha parlato della sua esperienza, nata per caso, di impegno di catechista poi di coordinatrice di laboratori professionalizzanti di sartoria, bricolage e altri. Qui le detenute possono sviluppare la loro manualità imparando un mestiere, confrontandosi con altre e nutrendo la speranza di poter lavorare e sostenere la propria famiglia senza delinquere. Elena Lombardi Vallauri, direttrice del penitenziario di Asti, ha mostrato che cosa vuol dire  donna nella gestione del carcere maschile: il tempo di limitazione della libertà deve essere utilizzato al meglio; le attività vanno organizzate perché rendano continuativo e credibile il recupero; è importante operare guardando a quello che verrà dopo la detenzione; è necessario offrire dei risultati concreti e veloci con vere opportunità di riscatto che evitino la disumanizzazione.


Benevento • Presentazione del libro "D"

Il Cif comunale, presso la Sala Virginio del Museo del Sannio in Benevento, ha presentato il libro di Angela Procaccini "D", edito dall'Editore Graus, e con l'introduzione della Direttrice del TG3 Bianca Berlinguer. Ha aperto i lavori Elsa Maria Catapano Tomaciello, presidente della Società Dante Alighieri di Benevento, la quale ha sottolineato come la manifestazione sia stata la prima occasione di collaborazione con il Cif Comunale di Benevento e la sua presidente, Romina Amicolo. La presentazione del libro è stata affidata al commento di Anna Ciancio, accompagnata dalla lettrice Rosa Maria Massa, del Cif di Benevento.

Il libro, attraverso sette racconti, che hanno come protagoniste donne con vissuti diversi, in momenti diversi della loro esistenza, esprime la complessità e poliedricità dell'universo delle donne.

Il titolo di questo libro va letto al plurale. Le donne di Angela Procaccini  affrontano la vita con determinazione e consapevolezza,  non la subiscono, ma in ogni circostanza, agiscono come soggetti attivi, che sentono, ma fanno dei propri sentimenti oggetto di riflessione.

"D" è anche un libro sulla violenza contro le donne.

Dopo i  ringraziamenti dell'autrice, è seguita una performance musicale, affidata a due giovani e promettenti artisti del Sannio, il pianista Davide Cappuccio e il fisarmonicista Valerio Russo. (Romina Amicolo)


Comacchio (FE) • Premio Marisa Marighi

Il Cif comunale anche quest'anno ha dato vita al Premio Marisa Marighi, che, nell'edizione 2016, ha premiato con medaglia d'oro nel Teatro San Pietro Antonietta Manfrini di Portogaribaldi.

La motivazione, letta dalla vicepresidente Laura  Luciani , prima della consegna  da parte della presidente Luciana Luciani Zamboni, rende un giusto riconoscimento alle virtù non solo umane, ma profondamente cristiane di questa donna umile.

Un messaggio di auguri inviato da S.E.za mons. Luigi Negri, arcivescovo di Ferrara-Comacchio, e presenza attiva di ben tre sacerdoti: don Ruggero Lucca, nuovo consulente ecclesiastico del Cif comacchiese; don Piergiorgio Zaghi, che per circa trent'anni, quale parroco di Portogaribaldi, ha accompagnato il percorso d'impegno della premiata, e don André, nuovo parroco.

Presenti  l'assessore alla cultura Alice Carli, la presidente del CIF regionale Nadia Lodi e la presidente del CIF provinciale di Ravenna Paola Pironi. La manifestazione è proseguita con una esibizione musicale e con il balletto diretto da Sara Parmiani, donna già insignita di medaglia d'oro dal CIF comacchiese. (L.L.)


Cuneo • Mostra "Femminilità d'altri tempi"

Il Cif comunale ha allestito, nel salone della Provincia, la mostra "Femminilità d'altri tempi". Una ricca esposizione di abiti e oggettistica femminile, dai primi anni del Novecento agli anni Sessanta, oltre a vestiti, tailleur, corredi da sposa, tovaglie e asciugamani finemente ricamati da nonne e bisnonne, manichini e griglie con vestaglie, copribusto e anche un costume da bagno. Non mancano le fotografie di giovani coppie anni Trenta, ventagli e gioielli, borsette e civettuoli cappellini, oggetti per la toilette. Arricchiscono la mostra il tavolo dedicato alla fede e alla preghiera, il salotto "Primo Novecento" e l'angolo dell'infanzia con cuffie di organza e pizzo, camicini, fasce, vestitini e completini da battesimo.

L'assessore Paola Olivero ha ringraziato le amiche del Cif per aver saputo ricreare sessant'anni di storia della moda femminile, un contributo prezioso per le giovani generazioni e un emozionante tuffo nel passato che ha rispolverato l'amore e la passione della donna per l'arte del ricamo.


Follonica (GR) • Premio Donna 2016

Il Cif comunale, come ogni anno ormai da più di venti, ha assegnato il Premio Donna con una festa che si è svolta nel salone parrocchiale di San Leopoldo. Con questo premio il Cif sottolinea l'impegno di quelle persone che spendono tempo ed energie al servizio degli altri con spirito evangelico. Il premio di quest'anno è stato assegnato a Giulia e Luca Cresti ed alla loro splendida famiglia per il servizio missionario che hanno svolto in Mozambico-Africa per 5 anni con grande generosità e dedizione.

Il pomeriggio è cominciato con un breve saluto della presidente Vilma Salusti, sono poi intervenuti il sindaco di Follonica Andrea Benini e S.E. mons. Carlo Ciattini vescovo di Massa Marittima. Sono seguite poi le testimonianze di alcune aderenti del Cif sulle iniziative intraprese in questi anni di presenza a Follonica, sulla scuola di ricamo realizzata e sulla storia del premio.


Grosseto • La forza di esserci

Il Cif comunale, ispirandosi al tema proposto dal Cif nazionale, ha organizzato un incontro per la proiezione del film "Gli ultimi saranno gli ultimi"; ha partecipato anche il Cif di Follonica. L'appuntamento è divenuto occasione di incontro per diverse associazioni, come Moica, Movimento per la Vita, san Vincenzo, Amici della Cattedrale, Ass. Archeologica Maremmana, Soc. D. Alighieri, Soroptmist, presenti e attive nel nostro territorio, con le loro presidenti e associate che, nello spirito di scambiarsi esperienze e "fare rete", hanno reso la giornata un successo. I temi molteplici affrontati dal film hanno posto lo spettatore di fronte a messaggi amari: la fatica degli ultimi tra tentativi di leggerezza e toni drammatici, in una realtà fatta di crisi economiche e psicologiche. Alla fine c'è stato un dibattito sulla realtà in cui viviamo  come testimoni o protagonisti; l'importante è  " cercare di resistere nonostante tutto", come sottolinea l'autore del film Massimiliano Bruno, in nome della dignità. Una riflessione a parte è stata rivolta alle scene finali del film che ispirano armonia e serenità, un voltare pagina quasi all'improvviso, come aprire il sipario su uno scenario di speranza.


Liguria • Dignità del corpo della donna

Il Cif regionale ha organizzato l'incontro "La forza di esserci: la dignità del corpo della donna", presso la sala consiliare della Città metropolitana nel palazzo Doria Spinola, con il patrocinio del Comune di Genova. Dopo i saluti della Presidente comunale Mirella Bozzola e dell'assessore alla legalità e diritti del Comune di Genova Elena Fiorini, si è aperta la tavola rotonda coordinata dalla presidente regionale Cif Maria Rosa Biggi. Patrizia Toia, europarlamentare, ha trattato di "Diritti e dignità della donna in Europa", Emma Fattorini, storica e senatrice, ha parlato su "La maternità tra scienza e natura" mentre la Presidente del Coordinamento Teologhe italiane, Cristina Simonelli,  ha relazionato su "Donna, corpo, natura: dalla tradizione all'ecofemminismo" ed infine Eugenia Roccella , giornalista e parlamentare è intervenuta con "La maternità a pezzi".


Lumezzane (BS)
• La casa e l'uovo

Il Cif comunale ha creato un cartoncino sul quale è stata disegnata una casa stilizzata, un semplice profilo marrone, all'interno del quale è stata composta una parete con tanti pezzettini di gusci d'uovo di varie forme e colori. Sul retro del cartoncino sono riportate le parole che, secondo noi, si collegano concretamente ed idealmente al lavoro.

La casa rappresenta la famiglia ed ha un significato fondamentale legato alla vita sia in senso fisico che simbolico.

Da una parte c'è la solida dimora contrapposta alla fragilità ed alla fatiscenza; dall'altra c'è l'equilibrio interiore, il conosciuto che allontana l'ignoto, le radici a cui aggrapparci. Nella casa trovano significato i gesti semplici e profondi della famiglia:

il rapporto con la natura e le sue stagioni, la continuità fra diverse generazioni,  la cura dei bambini, il posto per gli anziani, l'integrazione del diverso, l'elaborazione della malattia ed il rito del lutto, il lavoro quotidiano, la socializzazione e l'accoglienza, che non dovrebbe farci paura.

L'uovo, ancestrale simbolo di vita presso alcune antiche civiltà e simbolo di resurrezione per i cristiani, rappresenta la vita che si rinnova ed è auspicio di fecondità, il contrario della denatalità di cui soffrono i nostri tempi.

Inoltre l'uovo richiama il nido, il nostro primo spazio vitale, luogo caldo e protettivo dove far crescere il senso di appartenenza ed identità di ognuno e che oggi sembra essere smarrito.

I pezzettini di guscio che compongono la parete della casa sono diversi per forma, colore e grandezza a significare l'inclusione di tutte le persone, pur con le differenze che le caratterizzano, all'interno della stessa casa così come nel mondo le differenze danno origine a tutti i popoli della terra.

Il nostro lavoro, insomma, rappresenta un piccolo universo che ha per protagonisti attivi donne e uomini che, nonostante tutto, continuano a credere nel valore infinitamente grande della vita.


Lombardia • Progetto "L'Europa è per le donne"

Presso la Sala conferenze del Palazzo delle Stelline si è svolta una tavola rotonda sul tema "Donne rifugiate e richiedenti asilo: quale accoglienza?", il primo di un ciclo di incontri che l'Ufficio d'informazione del Parlamento europeo a Milano ha promosso con il titolo di "L'Europa è per le donne" e che si svolge durante il mese di marzo, in occasione del tema scelto  dalla Commissione Donne del Parlamento europeo per la Giornata Internazionale della Donna.

Costantina Marzano, presidente del Cif regionale Lombardia, ha presentato l'incontro come un'opportunità per conoscere la realtà del disagio delle donne rifugiate, capire come intervenire per dare loro giusta accoglienza.  Ha ricordato l'impegno quotidiano che la comunità religiosa e istituzionale svolgono per l'integrazione di cittadini stranieri, l'incoraggiamento all'accoglienza dello straniero che ci viene dato dalla parola del Vangelo . Ad approfondire il tema sono stati invitati relatori che hanno illustrato  la situazione attuale nell'Unione europea: don Roberto Davanzo, direttore della Caritas Ambrosiana; l'on.le Patrizia Toia, parlamentare europea; Maurizio Ambrosini, docente di Sociologia delle Migrazioni presso l'Università degli studi di Milano.

La testimonianza dei progetti Cif provinciali di Milano e Bergamo ha mostrato i mille volti del lungo cammino che trasforma lo "straniero" in "cittadino". (Valentina Testori)


Muro Lucano (PZ) • Una giornata per riflettere

Il Cif comunale ha incontrato la comunità, presso la Parrocchia S. Andrea Apostolo. Dopo la S. Messa celebrata dal consulente don Giustino D'Addezio, si è passati a trattare il tema dell'anno: "La Forza di Esserci". Si è precisato che la Giornata Internazionale della Donna non è un giorno per festeggiare, ma un'occasione per pregare, fare bilanci e riflettere sulle condizioni delle tante donne abusate, maltrattate, usate , sfigurate,  uccise nel corpo e nello spirito. Molti passi sono stati fatti in questi anni, grazie all'impegno profuso dalle Associazioni femminili come la nostra, ma molto bisogna ancora fare. E' stato posto l'accento sulla questione dell'utero in affitto e sulla cosiddetta teoria "gender". Sono stati proiettati video molto efficaci per presentare in modo adeguato i delicati argomenti. Le luci e le ombre del momento presente ci sollecitano a impegnarci e a trasmettere memoria e identità, promuovendo la parità dei diritti e la valorizzazione delle differenze. Al termine, prima di distribuire un rametto di mimose alle presenti, è stato proiettato un video con una dolce base musicale su Maria , madre nostra, la donna per eccellenza. (Antonietta Tarricone)


Piazza Armerina (EN) • Testimonianze dal mondo femminile

Il Cif comunale ha organizzato l'incontro sul tema "La forza e il coraggio delle donne" presso il salone della Caritas diocesana. Sono intervenuti  mons. Rosario Gisana, v.escovo di Piazza Armerina e  la psicoterapeuta Maria Grazia Palermo; a seguire si sono avute testimonianze dal mondo femminile


S. Martino in Rio (RE) • Presentazione di un libro

Il Cif comunale ha  presentato il libro di Edda Infanti "Marta Ferrari: la sua vita, le sue ricette, la sua Reggio". Marta, stimata insegnante e preside, ma anche cuoca  per passione, è rimasta nel cuore dei reggiani. La vita di Marta rivela il costante impegno nel lavoro, l'amore per la famiglia e per la sua città, ma anche il desiderio ardente di lasciare in eredità alle nuove generazioni, alle giovani "rezdòre", le tradizioni culinarie reggiane.

Il libro, consegnato ai presenti e corredato di foto d'epoca, contiene alcune ricette, tratte proprio dalle pubblicazioni di Marta Ferrari ed anche un suo messaggio sottinteso: il cibo semplice e genuino, cucinato con amore, sempre rallegra, riconcilia, unisce.

La vicepresidente Gian Franca Guardasoni ha poi parlato del tema proposto dal Cif nazionale "Cif: La forza di esserci", utilizzando il numero speciale di ottobre/novembre 2015 di Cronache e Opinioni.

Si è soffermata solo sulle attività, iniziative, servizi, progetti della Regione Emilia Romagna con particolare attenzione ai Cif di San Martino in Rio, Reggio Emilia, Carpi, Modena. (Franca - Edda)


Vasto (CH) • Storie di 4 donne a confronto

Il Cif comunale, insieme all'associazione di volontariato Ricoclaun e in collaborazione con l'Agenzia per la promozione culturale, servizi beni e attività culturali della Regione Abruzzo di Vasto ha promosso il convegno "La forza di esserci" che ha visto l'intervento di 4 donne veramente speciali: Rosanna Florio, direttore sanitario dell'Ospedale di Vasto e presidente dell'associazione "Amici di zampa"; Sandra Di Gregorio, dirigente scolastico dell'istituto comprensivo n. 1 di Vasto; Nabil Badria, dell'Associazione Adriatica per immigrati di Vasto e Luciana Salvatorelli, presidente dell'associazione " il Buco nel tetto" di Vasto. Ognuna di loro ha parlato del proprio impegno di donna, di lavoratrice, della "forza di esserci", malgrado tante difficoltà, raccontando i traguardi raggiunti, ognuna nel proprio campo, dalla sanità alla scuola, dall'impresa al volontariato. All'incontro ha portato il proprio saluto don Gianfranco Travaglini, consulente spirituale del Cif di Vasto e Franca Peluso, presidente del Cif regionale Abruzzo. Sono intervenute inoltre, per un momento musicale, alcune studentesse del liceo musicale Mattioli che hanno incantato il pubblico presente con  brani dalla musica classica a quella moderna.