Il silenzio degli innocenti

0
106

La nuova frontiera della maternità surrogata: neonati abbandonati in un hotel di Kiev come oggetti smarriti - Comunicato stampa - Roma, 20 maggio 2020

“Un numero non precisato di neonati abbandonati in un hotel di Kiev come oggetti smarriti. La nuova frontiera del turismo, quello della maternità surrogata, riporta in primo piano le implicazioni morali e giuridiche di un atto della volontà individuale quando si riconosce come assoluta”. Così Renata Natili Micheli Presidente del Centro Italiano Femminile che si chiede se questo sia: “amore, maternità, altruismo” E conclude: ”Una chiamata in correo dell’ordinamento internazionale e comunitario in difesa dei diritti della persona tutelati da tutte la carte internazionali a meno che non si affermi che questi ‘piccoli tra i piccoli’ non siano persone. Esisterà anche per loro un giudice a Berlino”.