Il corto circuito di un certo linguaggio

0
255

Richiamo formale alla Commissione giustizia della Camera affinchè sia approfondita la distinzione tra discriminazioni fondate sul ‘genere’ e sulla ‘identità di genere’ - Comunicato stampa - Roma, 6 agosto 2020

L’organismo tecnico della Camera, Comitato per la Legislazione, che valuta l’omogeneità, la semplicità e chiarezza del linguaggio delle leggi in discussione, ha inviato un richiamo formale alla Commissione giustizia della Camera perché venga approfondita la distinzione ‘tra discriminazioni fondate sul ‘genere’ e quelle sulla ‘identità di genere’. “Ben fatto”commenta Renata Natili Micheli,  Presidente nazionale del Centro Italiano Femminile perché, aggiunge “ Sarebbe bene, quando gli argomenti sono così scabrosi, difficili e, perché no divisivi, evitare il rischio di indeterminatezza in questo caso  nascosto nell’uso dei termini di ambito antropologico  dei quali si dà per acquisito una significazione universale e condivisa. Non è così se anche la Corte costituzionale nella sentenza n. 27 del 2017 e la Direttiva UE 2.011 non propongono alcuna definizione dell’identità di genere che elimini equivoci lessicali sempre in agguato quando si parla di dati anagrafici, orientamento sessuale e identità”.