Battaglia a Bruxelles

0
106

Divisione tra europeisti e sovranisti riguardo la politica di ricostruzione - Comunicato Stampa - Roma , 20 luglio 2020

“La frattura fra europeisti e sovranisti che attraversa i paesi europei al loro interno, divide l’Europa stessa e mostra tutta la sua deflagrante forza proprio davanti alla crisi sociale politica economica della comunità europea tutta”. Così Renata Natili Micheli, Presidente nazionale del Centro Italiano femminile che aggiunge: “La divisione riguarda la governance della politica di ricostruzione in quanto la proposta avanzata dalla Commissione il 28 maggio prevede di istituire una “Recovery and Resilience Facility” attraverso un regolamento comunitario e anche se i fondi della Facility non derivano dai bilanci nazionali, la coalizione confederale guidata dai Paesi Bassi rivendica che il controllo sul loro utilizzo venga comunque esercitato dal Consiglio dei ministri finanziari che si deve esprimere all’unanimità”.

E conclude: “Non si può accettare una gestione intergovernativa di fondi che non provengono dai bilanci nazionali. La difesa della governance sovranazionale della Facility che neutralizza la divisiva governance intergovernativa, e che privilegia la scelta comunitaria, fa bene all’Europa e non all’Italia e soprattutto a quei Paesi che oggi reclamando il diritto di veto  e bocciano l’uguaglianza degli stati e delle loro comunità.